Italiano

Contratti e concorrenza sleale 

Contratti e concorrenza sleale, tutela del consumatore

Funzioni
La legge di riordinamento del 1993 assegna alle Camere di Commercio funzioni del tutto nuove consistenti nella promozione di forme di controllo sulla presenza di clausole inique inserite nei contratti standard, nella predisposizione di contratti tipo tra imprese, loro associazioni e associazioni di tutela degli interessi dei consumatori e degli utenti, nonchè nella promozione dell''azione per la repressione della concorrenza sleale, ai sensi di legge.
In collaborazione con l''Associazione Curia Mercatorum di Treviso, la Camera di Commercio di Belluno intende perseguire tali scopi congiuntamente alle forze economiche e agli organismi coinvolti sulla base di uno specifico regolamento soggetto ad approvazione consiliare.
Presso l''Associazione Curia Mercatorum opera un organo preposto denominato Commissione Contratti, composta da membri nominati dal Consiglio di Amministrazione della stessa associazione fra persone di provata esperienza nel campo giuridico e commerciale. Il sito internet di Curia Mercatorum è consultabile al seguente indirizzo: www.curiamercatorum.com

Dove andare
Area Regolazione del Mercato
Camera di Commercio I.A.A.
32100 Belluno - piazza Santo Stefano 15-17
Tel.0437-955178
Fax.0437-955250
e mail: regolazione.mercato@tb.camcom.it

Stampa Contratti e concorrenza sleale, tutela del consumatoreInvia a un amico Contratti e concorrenza sleale, tutela del consumatore

Volume 2012 "I contratti-tipo delle Camere di Commercio"

Un mercato trasparente, informato e affidabile rappresenta l’habitat idoneo a favorire crescita e sviluppo. La realizzazione di un mercato efficiente accresce la fiducia dei consumatori e consente anche alle imprese di migliorare la competitività.
In questo quadro Unioncamere ha realizzato la pubblicazione “I contratti-tipo delle Camere di Commercio che raccoglie contratti-tipo predisposti a tutela del consumatore e nel rispetto delle esigenze dell’impresa.
Si tratta di modelli di contratto condivisi che rendono trasparenti gli standard essenziali di comportamento al di sotto dei quali la parte che offre beni o servizi inciderebbe negativamente sulla situazione di equilibrio, che è alla base del contratto predisposto.
I contratti-tipo predisposti riguardano i seguenti ambiti: e-commerce, vendita di elettrodomestici a domicilio, vendita fuori dei locali commerciali di opere editoriali, mobili e beni di arredamento, subfornitura, albergo e B&B, vendita e noleggio di camper, sviluppo e manutenzione del software, appalto di lavori privati, amministrazione di condominio, impianti termici ed elettrici condominiali, trasloco, trasporto marittimo di persone, scuola guida, centri estetica e benessere, compravendita immobiliare, compravendita di immobili da costruire, cessione e affitto di azienda, locazione a uso abitativo, contratti di locazione a uso commerciale, contratto di locazione a uso turistico.
Inoltre, per alcuni contratti-tipo già predisposti per i settori dell’artigianato, del commercio, dell’industria, della locazione, dei servizi, del trasporto e del turismo sono stati resi pareri sulla presenza di clausole inique.
Il volume può essere acquistato on line(prezzo di vendita € 38,00).  
Stampa Volume 2012 "I contratti-tipo delle Camere di Commercio"Invia a un amico Volume 2012 "I contratti-tipo delle Camere di Commercio"